logo

Esercizi di meditazione e correlate illuminazioni

Note dell'autore

Il lavoro nasce in modo del tutto sperimentale. Si voleva rendere fotograficamente la natura di alcune sculture “interiori”: schegge di pietra di diversa natura sono lavorate in modo da ricavarne forme cave interne con parti libere di muoversi ma non di separarsi dalla pietra madre. Una illuminazione classica da studio, con luci “tutte esterne” non era per niente adatta, l’ideale sarebbero state delle fonti di luce dentro la stesse cavità scultoree. Il problema è stato risolto adoperando dei laser, dei comunissimi laser da bancarella o poco più: puntati sulle cavità, l’effetto di diffusione sulle pareti della pietra genera una “sorgente interna” ed evidenzia le forme e le cavità diversamente non rappresentabili. Per ogni soggetto sono stati scattati numerosi scatti sovrapposti in fase di postproduzione.