logo

La terribile storia di Dumitrina Butnaraso -49/365-

Alcuni anni fa mi ero dedicato ad un lavoro fotografico sui tanti monumentini funerari sparsi per le strade sui luoghi degli incidenti mortali. Decine, anzi centinaia di morti per lo più giovani e in motorino. Cenotafi ho poi scoperto che si chiamano, ovvero monumenti funerari in assenza della salma.  Magari in altra occasione riprendo l’argomento. Oggi ho finalmente fatto una foto ad uno di essi di cui mi sono accorto solo più recentemente: si trova in zona pallavicino e mi aveva sempre colpito perchè, visto “di passaggio”, mi era sembrato una sorta di santone indiano sia per le fattezze del ritratto, sia per il gusto nella disposizione dei fiori (da anni sempre presenti). Scopro così uno strano nome.  Cerco in rete, ancora le tracce sono ben presenti: si tratta di una badante rumena di 32 anni, investita da una motocicletta mentre stava buttando un sacchetto di immondizia. Una storia che colpisce.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *