logo

Category : Landscape

05 Gen 2018

La zattera di pietra

Il surrealismo di Saramago la fa staccare dall’Europa per navigare libera nell’oceano. Questa qui invece naviga nel mediterraneo: sarebbe surreale il pensiero che possa raccogliere i naufraghi e gli esuli che sfidano il maltempo?

22 Dic 2017

Alba di scirocco

Alba, vento di scirocco, c’è freddo. Contro il cielo plumbeo una nave da crociera si dirige in porto. Il mare, calmo perchè si vede solo la zona a ridosso di Monte Pellegrino, diventa luminoso per la luce che riesce bassa a filtrare al di sotto delle nuvole. Se non pensiamo alle migliaia di persone che si riverseranno in città per una frettolosissima e stupida visita riusciremmo perfino a cogliere un certo senso “epico”.

12 Set 2017

Lo Stretto di Messina

Visitare il proprio archivio fotografico suscita domande su se stessi, sul significato che abbiamo cercato di dare alle fotografie, sul senso che abbiamo tentato di comunicare. Soprattutto ci interroghiamo sull’origine del significato e su quanto abbia influito sul modo di fotografare e sulla scelta delle fotografie. Tra le altre cose ieri ho visto nuovamente una serie che ho realizzato nel dicembre del 2008 e ho provato nuovamente quelle sensazioni di “magia” che mi avevano guidato. Provo ad esplicitarle. Intanto un […]

14 Feb 2015

Nebbia, neve, Madonie

Freddo quest’anno, la neve è caduta abbondante sulle Madonie.

05 Ott 2014

Terre al sole

“Me patri c’avia i terre u suli e u cumanno supra l’ommini.” Così si esprimeva, non molti anni, fa la “zia Santina”, piccola, dura, inflessibile madre e donna siciliana . La frase echeggia tantissimi temi e rimanda a tratti caratteristici della cultura siciliana, amore per il comando in testa, tanto che un detto popolare, assai poco edificante, recita: “cumannare è megghio che futtiri”. Ma il richiamo alla terra e al sole sembra trovare una sorta di motivazione al comando, un diritto […]

06 Gen 2014

Cieli nuvolosi

Controluce con nuvole e sole in campo, più o meno filtrato. Immagini gravide di un qualche misterioso e oscuro significato, c’è un “qualcosa”, l’occhio di un dio primitivo che scruta. L’osservatore è affascinato e turbato allo stesso tempo, la natura si stende sotto la coltre illuminata e tutto è fermo, bloccato, in attesa.

17 Mag 2013

I Calanchi del Cannizzola

Alcuni luoghi svelano con inusitata chiarezza processi che altrove vanno osservati nel corso delle ere. I Calanchi del Cannizzola, affluente del Simeto, ci dimostrano l’effetto della pioggia e insieme del disboscamento. La zona è dichiarata geomorfosito di interesse internazionale.